close
ANCORA SU COLESTEROLO E MORTALITA’!

ANCORA SU COLESTEROLO E MORTALITA’!

Colesterolo? I ricercatori umilmente dichiarano: SIAMO STATI INCAPACI DI SPIEGARE I RISULTATI

Adattamento: Angelo

In questo vecchio studio pubblicato nel 2001, i ricercatori hanno seguito oltre 3500 soggetti anziani (età 71/93) per 20 anni!
In base ai loro livelli di colesterolo i soggetti sono stati divisi in 4 gruppi (quartili). Il primo gruppo aveva i livelli più bassi (sotto i 175 mg/dl) e poi gli altri gruppi con livelli via via crescenti.

Ebbene i risultati hanno sconcertato persino gli stati scienziati (We have been unable to explain our results: SIAMO STATI INCAPACI DI SPIEGARE I RISULTATI).

Livelli di colesterolo bassi ancora una volta collegati a depressione ed ansia!

Il gruppo con il livello di colesterolo più basso ha avuto un rischio morte (per tutte le cause) più alto di ben il 64% rispetto agli altri gruppi. Questi gruppi infatti avevano un rischio morte significativamente più basso, il rischio morte era ancora più ridotto nei 2 gruppi a più alto livello di colesterolo ematico!

Inutile sottolineare che la “mortalità per tutte le cause” prevarica la “mortalità cardiovascolare” che confonde la gran parte degli studi sul tema.

Però il nostro medico di base continua a prescrivere le Statine…

La terapia con le statine dopo un infarto aumenta il rischio morte e di avere un altro infarto.

RIFERIMENTO:
Lancet. 2001 Aug 4;358(9279):351-5.
Cholesterol and all-cause mortality in elderly people from the Honolulu Heart Program: a cohort study.
Autori Vari
Link: qui

(Visited 473 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

L’uso prolungato di Metformina potrebbe innescare la patologia di Alzheimer.

Il fluoro potrebbe essere una neurotossina dannosa per il feto.